Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ONTHEMOVE. Toronto-Cortona

Data:

29/05/2019


ONTHEMOVE. Toronto-Cortona

Uno scambio fotografico tra il Canada e l’Italia.

Voices in the Wilderness, di Ryan Walker.

“Voices in the Wilderness” documenta la vita di una comunità remota di una piccola isola del Salish Sea e la nostalgia per una vita senza clichés.

Gli abitanti dell’isola abbracciano un ethos “controcultura”: utilizzano fonti di energia alternative e la maggior parte di loro usa il baratto come merce di scambio. Tuttavia, la politica di potenza basata sulle gerarchie di razza, età, genere e disparità economica non sono estranee all’isola che si presenta come un microcosmo dell’intero mondo. Il lavoro di Ryan testimonia le complesse armonie e le dissonanze delle varie e camaleontiche voci del “selvaggio”.

La strada blu. 7458km along the Italian coastline. By Marco Rigamonti

Originario delle pianure dell’entroterra, Marco Rigamonti è sempre stato attratto dal mare e dalle stupende coste dell’Italia. Nelle sue fotografie il paesaggio è un elemento centrale, ma non a caso il mare rappresenta una presenza costante.

Attraverso i 7548 km di costa italiana, le sue foto, mai ordinarie, mostrano soprattutto il rapporto e la connessione degli italiani con il mare. I piccoli dettagli evidenziano la bellezza “storica e naturale” dell’Italia, documentandone però allo stesso tempo la poca attenzione e la poca cura che le vengono riservate.Industrie e costruzioni illegali sono presenti, ma non disturbano la scena.

La strada blu non è un atlante delle spiagge italiane, quanto piuttosto uno state of mind, un modo di essere...quello della costa italiana.

 

Ryan Walker

Ryan Walker è un fotografo residente a Toronto, specializzato nella produzione di documentari, nella fotografia editoriale e nella visual advocacy. Laureatosi nel 2013 presso la Ryerson University, Walker ricopre anche il ruolo di insegnante presso la stessa università e presso lo Sheridan College.

I suoi lavori hanno attraversato il Canada, l’Australia e gli Stati Uniti. Tra i numerosi premi e risconoscimenti ottenuti vi sono il PDN’S Emerging Photographer (2017), The Magenta Foundation’s Flash Forward Emerging Photographers award e la Magnum Photos scolarship.

Walker ha sviluppato un interesse particolare per le persone che decidono di vivere fuori dagli schemi, coloro che fuggono da quella che E. M. Foster definisce “l’architettura della fretta” che caratterizza gli ambienti urbani contemporanei. Spinto dalla curiosità di esplorare narrative uniche sui temi della terra e dell’identità, Walker indaga, in particolare, il modo in cui il luogo plasma la soggettività e viceversa.

 

Marco Rigamonti

Laureato in ingegneria nucleare, Marco Rigamonti è nato a Piacenza, Italia (1958) dove vive e lavora. Fotografo professionista dal 1995, ha lavorato principalmente per eventi sportivi e matrimoni prima di rivolgersi a lavori di tipo più “concettuale”.

Il suo recente interesse si rivolge alla landscape photography per il quale è stato insignito di diversi premi e riconoscimenti internazionali. Ha realizzato e curato 5 edizioni del festival fotografico “Fotosintesi” e ha ricoperto il ruolo di direttore della “DA.GALLERY solo fotografia” di Piacenza.

I lavori di Rigamonti hanno attraversato i confini nazionali ed ha partecipato a numerosissimi festival internazionali tra cui: China Jinan Contemporary International Photograhy Biennal nel 2008; Boutographies, Rencontres Photographique de Montpellier dal 2010 al 2012, Fotoviembre-Atlantica Colectivas di Tenerife 2011 e 2013, Galeria Rita Castellote Int. Award di Madrid 2012; Econtros da Imagem di Braga (Portogallo) 2012 e infine al Sep OFF, Festival de la Photographie Mediterranée di Nizza. Due delle sue fotografie sono esposte all’International Polaroid Collection di Boston. Rigamonti è anche autore di cinque libri fotografici che hanno ottenuto la pubblicazione: “Promenade” (2010, Palazzini Editore); “Stessa spiaggia, stesso mare” (2013, Postcart Editore); “Camargue”(2015, Le pont rouge, Lille); Nativity scenes (2018, Editions Bessard, Paris) and the bullet man (2019, Danilo Montanari ed., Ravenna).

 

Informazioni

Data: Da Mer 29 Mag 2019 a Gio 29 Ago 2019

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura

In collaborazione con : Cortona on the Move and Magenta

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura | 496 Huron Street, Toronto

1988