Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Apertura mostra: VETRO an Exhibition of Contemporary Italian Glass

Data:

08/11/2019


Apertura mostra: VETRO an Exhibition of Contemporary Italian Glass

Apertura mostra: VETRO an Exhibition of Contemporary Italian Glass

L'Istituto Italiano di Cultura Toronto, in collaborazione con la Sandra Ainsley Gallery, presenta:

Vetro: An Exhibition of Contemporary Italian Glass.

Apertura mostra: Venerdì, 8 Novembre 2019, 18.30

496 Huron Street | evento gratuito

La mostra sarà disponibile al pubblico dall'11 novembre al 19 dicembre 2019.

È una delle tradizioni artigianali più raffinate e conosciute in tutto il mondo, che combina tecniche industriali, manuali e tecnologiche che per secoli hanno caratterizzato ed esaltato l'arte italiana della lavorazione del vetro.

L'isola veneziana di Murano è considerata l'epicentro del design artistico del vetro sin dall'ottavo secolo, trattandosi ovviamente del più famoso vetro italiano esportato in tutto il mondo.

La mostra presenterà alcuni straordinari lavori dei seguenti ARTISTI:

Pietro e Riccardo Ferro

Pietro e Riccardo Ferro, nati rispettivamente nel 1975 e nel 1980, hanno seguito le orme del padre Paolo Ferro e, sotto la sua guida, imparato l'arte della molatura. Nel 2000, hanno aperto la Moleria, dove tutti gli artisti che lavorano nella molatura possono essere seguiti. I fratelli Ferro vedono il vetro come una preziosa tela per creare ed esprimere le proprie idee. Sono specializzati nello sviluppo di nuovi vasi e speciali strutture artistiche. I fratelli hanno collaborato con artisti di fama mondiale come Lino Tagliapietra, Davide Salvadore, Pino Signoretto e molti altri. Lavorando a Murano, hanno anche collaborato con molte aziende lì situate, come Venini, Barovier & Toso e Seguso.

Simone Crestani

Nato nel 1984 a Marostica, una paesino del Veneto, ha iniziato a lavorare il vetro all'età di 15 anni presso la vetreria Massimo Lunardon. Dopo un apprendistato durato dieci anni, ha aperto il suo studio, dove continua a lavorare tuttora. Artista introspettivo e autodidatta, nel corso degli anni ha messo insieme tutte le lezioni apprese e l'esperienza acquisita, per discostarsi infine dal tradizionale vetro di Murano. Lavora infatti il vetro borosilicato con una speciale tecnica di lavorazione a fiamma che ha chiamato Hollow Sculpture, tecnica per la quale Crestani è apprezzato in tutto il mondo. Sia nelle arti plastiche che nel mondo del design italiano, Crestani è considerato un giovane prodigio con alle spalle una serie di lavori affascinanti e diversificati.

Davide Salvadore

Con una tradizione familiare alle spalle risalente al 1700, il vetraio di Murano, Davide Salvadore, è l'undicesima generazione da parte di sua madre a creare opere di vetro. In giovane età, Salvadore ha iniziato a seguire suo nonno nelle fornaci di Murano, imparando come costruire i forni e in seguito lavorando negli studi di Alfredo Barbini, che è spesso riconosciuto come il vetraio di Murano per eccellenza. Nel 1987, ha aperto il suo studio, Campagnol & Salvadore, dove ha sviluppato ulteriormente la sua esperienza e il suo talento nel vetro soffiato. Nel 1997, Salvadore è diventato uno dei membri fondatori del "Centro Studio Vetro" di Murano, un'associazione culturale senza scopo di lucro il cui obiettivo è coltivare e promuovere la cultura dell'arte del vetro in Italia e all'estero. Nel 2012, Salvadore ha fondato lo studio Salvadore SRL, dove continua a lavorare oggi con i suoi due figli.

Lucio Bubacco

Lucio Bubacco è nato sull'isola di Murano nel 1957. A quindici anni, ha ricevuto la licenza di artigiano e ha iniziato a commercializzare oggetti da collezione in vetro di Murano. La sua esperienza, tecnica e conoscenza della complementarietà del colore del vetro sono alla base della sua creazione di pezzi unici. Le figure interamente modellate a mano vengono quindi incorporate in vasi soffiati a mano. Il lavoro di Lucio trascende qualsiasi applicazione tradizionale della lavorazione a lume. In un ibrido tra la perfezione anatomica della scultura greca e le raffinatezze stilistiche dell'architettura gotica veneziana, la tensione e la plasticità dei suoi motivi si collocano in un contesto di surrealismo narrativo che riflette la sua sensibilità originale.

Mauro Bonaventura

È nato a Venezia nel 1965. A 18 anni si è laureato in elettronica. Tuttavia, il destino e la provvidenza gli hanno dato l'opportunità di diventare un apprendista nell'antica tradizione della soffiatura del vetro veneziano. La sua carriera è iniziata con l'apprendimento delle tecniche di soffiatura del vetro e decorazione del vetro. La svolta per Mauro avvenne nel 1992, quando ebbe la fortuna di essere invitato da un mastro vetraio per poterlo osservare durante la lavorazione a lume.

Marco e Mattia Salvatore

Studio Salvadore è un gruppo di produzione collaborativa di vetri guidato dagli artisti muranesi Mattia e Marco Salvadore. I due fratelli hanno iniziato a lavorare da giovani insieme a loro padre, il famoso maestro Davide Salvadore, nello studio Campagnol & Salvadore. Sia Mattia che Marco hanno ereditato la passione del padre per la soffiatura del vetro. Il loro lavoro è fresco, colorato e accattivante. Lavorando con il padre nello stesso studio, i fratelli, poco più che trentenni, sono costantemente esposti alle tecniche tradizionali veneziane e le usano con entusiasmo nei loro pezzi collaborativi. A queste abilità, tuttavia, Mattia e Marco aggiungono un elemento di audace, giovane improvvisazione.

 

 

 

Informazioni

Data: Da Ven 8 Nov 2019 a Gio 19 Dic 2019

Orario: Dalle 18:30 alle 20:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura e Ga

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura | 496 Huron Street, Toronto

Autore:

Vetro: An Exhibition of Contemporary Italian Glass.

2096